Lezioni di Photoshop #1

Photoshop Tutorial Time

Benvenuti. Sicuramente già conoscete questo nome: Photoshop. Se non è così vi rinfresco la memoria personalmente. Photoshop (d'ora in avanti PS) è sicuramente il più famoso software di foto-ritocco utilizzato praticamente da chiunque abbia bisogno, per motivi professionali e non, di modificare una foto o creare delle immagini e affini da zero. È probabilmente il migliore secondo me soprattutto per la sua semplicità d'utilizzo. È semplice? Ma allora cosa serve una guida e allo stesso modo, cosa servono tutti quei libri e manuali su questa Applicazione? Beh, rispondo anche a questo: non è difficile usare PS di per se. Può apparire complesso immediatamente perché presenta un sacco di comandi ma in realtà è semplicissimo. L'esistenza di Photoshop per Negati ovviamente non rassicura coloro che vorrebbero apprendere quantomeno le basi senza sentirsi degli idioti a comprare un libro del genere. Tuttavia non vogliono nemmeno spendere 50€ per il libro "ufficiale" o tante altre versioni utili o meno. Con questo non voglio assolutamente dire che questi libri siano inutili ma sicuramente non sono essenziali. Se volete comprarne qualcuno vi consiglierei piuttosto quelli tematici di fotografia che, da un lato, vi insegnano nuove tecniche fotografiche e, dall'altro, vi dicono poi come ritoccare e rendere perfetti i vostri scatti. Controllate comunque, prima di acquistare un volume di questo genere, che ci sia la sezione di PS al suo interno. Io non credo di possedere alcun libro per questo software tuttavia ho letto quelli della fotografia digitale di Scott Kelby e so che esistono delle sue pubblicazioni riguardo PS. Ha una bella maniera di spiegare le cose, diretta, senza giri di parole e vi insegna qualcosa senza che nemmeno ve ne rendiate conto. Poi alcuni sono addirittura divertenti (un esempio: Photoshop CS6 per la Fotografia Digitale - l'ho solamente sfogliato ma penso che prima o poi lo comprerò).
In ogni caso prima di acquistare un libro date uno sguardo alle pagine che Google vi offre o meglio, che tanti blogger professionisti e non, o siti del genere, vi offrono. C'é tanto materiale sul web, basta cercare. 

Bene, dopo questa lunghissima introduzione che spero non vi abbia fatto già fuggire via, iniziamo pure con la prima lezione che ho deciso di dedicare alla ricerca, il download e l'installazione del programma e alla sua interfaccia.

• Dove trovare Photoshop e che versione scaricare
Dunque, PS è uno dei tanti prodotti della Adobe e ovviamente troverete questa Applicazione solamente su Adobe.com anche in italiano. Attualmente la versione più recente è la CS6 (Creative Suite) nelle versioni Standard ed Extended. La seconda differisce dalla prima per le funzionalità di ritocco 3D e Video presenti. In entrambi i casi senza la Licenza avete un limite di 30 giorni per provare ogni strumento (sta a voi poi decidere come fare a mantenervelo). Ovviamente per un uso professionale è assolutamente illegale ottenere ed utilizzare una licenza contraffatta mentre per togliervi un paio di brufoli dalla faccia non credo che alla Adobe dia poi questo grande dispiacere (in questo caso, per non rischiare comunque la galera, usate Gimp).
Scaricato il pacchetto, dal peso di circa (o poco più) di un GigaByte a seconda del Sistema Operativo e della versione scelta vi basterà far partire l'installer e riavviare il computer, dopodiché sarete pronti ad usare PS in tutto il suo potenziale! PS è disponibile e supportato sia per Mac che per PC Windows.

• L'interfaccia e le varie impostazioni (o preferenze)
La prima volta che aprite PS vi troverete un po' spiazzati forse. Di fronte a voi ci sarà una schermata scura e austera con alcuni comandi sui lati dello schermo e null'altro. 
Vi apparirà così:
Come potete notare ci sono due barre laterali principali e una sfilza di piccoli simboli sotto al nome dell'applicazione nella barra orizzontale in alto. Molto semplicemente a sinistra, verticalmente, trovate la colonna degli strumenti, a destra quella che racchiude altre funzioni (con livelli, regolazioni, comandi per il testo, ecc...). Tra queste due c'é l'Area di Lavoro dove andrete ad agire per ritoccare foto o comporre qualche immagine. La barra in alto muta ogni volta che selezionate un nuovo strumento dalla colonna di sinistra. Ogni "pezzo" dell'interfaccia può essere spostato, fatto diventare una finestra, aggiunto, rimosso... insomma, l'interfaccia è totalmente personalizzabile a seconda di ciò che avete bisogno. In questo senso, a venirvi incontro c'é un piccolo tasto proprio sopra la colonna di destra nel quale, probabilmente, sarà indicata la voce: Essenziali. Si tratta della scelta di comandi base e potete cambiarla così: Novità in CS6, 3D, Movimento, Pittura, Fotografia e Composizione Tipografica. Ognuna vi mostrerà impostazioni diverse e comandi utili alla categoria di lavoro che avete scelto. Inoltre potete ripristinare gli Essenziali se avete modificato qualcosa e non riuscite più a raccapezzarvi nel casino che avete combinato (esperienza personale). In ogni caso se voleste dei nuovi comandi nelle due colonne non dovrete fare altro che cliccare sulla tendina "Finestra" nella riga del Finder (Mac) o nel Menù del programma (Windows) e inserire man mano tutti i comandi che volete.

Mi sono lasciato un po' trasportare dalla descrizione dell'interfaccia e mi stavo dimenticando che prima di tutto si poteva fare un salto nelle Preferenze del software. Apritele e date uno sguardo alle voci. Non serve che vi spieghi perché è PS stesso a dirvi cosa modifica cosa ed è davvero semplicissimo. Comunque, importantissimo, ricordatevi di controllare le Prestazioni nel menù delle Preferenze e settatele al meglio per il vostro computer. Io ho impostato l'uso della RAM totale del mio Mac al 55% solamente per PS. Ricordatevi che un computer non usa la RAM per una cosa sola, il 50-60% è un buon compromesso per lavorare velocemente. Settate anche le unità di misura (se volete), il colore delle guide su Cyan (consigliato) e volendo cambiate pure il colore dell'interfaccia rendendola più chiara. Personalmente la preferisco scura perché almeno l'immagine su cui lavoro è sicuramente più chiara e visibile dell'interfaccia.

- - -

Queste erano le prime informazioni utili su Photoshop. Intanto che aspettate la seconda Lezione della mia splendida e completa guida vi consiglio di giocare col programma che è un buon modo per far pasticci e imparare a risolverli. Provate qualche comando per curiosità e iniziate a fare pratica con i nomi degli strumenti. Buon divertimento!

Saluti!

1 commento:

Lascia un commento...