Hackstore, da domani...

Apple Time

Ciao a tutti. Vi scrivo in compagnia di un pacchetto di crackers questa interessantissima notizia. Pare che il 10 di Aprile, anno corrente ovviamente, sia stato "aperto al pubblico" il nuovo Hackstore. Di che si tratta? Conoscete il Cydia Store per iPhone e iPad? Stessa cosa ma per Mac. Piccola parentesi per chi fosse all'oscuro dell'argomento: praticamente è una versione alternativa dell'originale App Store e contiene tutte quelle App che mamma Apple non ha autorizzato. Stessa cosa è arrivata dunque anche su Mac e i creatori, penso per mettere subito le mani avanti, hanno annunciato che gli sviluppatori non accettati da Apple ora avranno la possibilità di pubblicare le loro applicazione o tweek (una modifica al sistema più che un'App) e che l'Hackstore non conterrà alcun materiale pirata. Sono abbastanza contento di questa novità perché essendo rimasto al (mi stanno obbligando a pensare) obsoleto Snow Leopard (MacOSX 10.6) mi manca giusto quel supporto alle nuove applicazioni, vedi iBooks Author, iMessage (che arriverà con Montain Lion quest'estate) per citarne un paio! Questo Hackstore dovrebbe essere la soluzione ai miei problemi, almeno lo spero... tuttavia, nella sua breve storia il nuovo Store ha già avuto qualche problema con limiti di utenti. Il 25 Aprile l'Applicazione Hackstore ha visto connessi contemporaneamente 15000 e più utenti ed è andata in tilt... prima leggevo sul sito ufficiale e un nuovo post diceva che alle 9 di domani, ora del Pacifico, non so a che ora locale corrisponda, sarà disponibile di nuovo il servizio grazie ad un nuovo server comprato dagli sviluppatori proprio oggi!

Che dire. Ne riparliamo quando avrò davvero visto com'é questo Hackstore. Nel frattempo vi consiglio il sito ufficiale (clicca qui) dove potete leggere i post con le notizie direttamente dai developers e scaricare l'App per Mac totalmente gratuita.

Saluti!

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia un commento...