Com'era un tempo

Music Time

Ieri ho scritto un post musicale su un album che nemmeno possiedo. Non fisicamente almeno... è questo il punto che vorrei proporre oggi in questo nuovo post a metà tra il musicale e qualcos'altro che non saprei definire... (rido per la mia incapacità di creare frasi di senso compiuto e con stile). Comunque pensavo che un tempo le nostre case, gli scaffali per lo più, si riempivano di quadratini di plastica (forse una decina di centimetri per lato) con copertine colorate, libretti con utili informazioni o splendide fotografie dei nostri artisti preferiti... si, parlo dei CD. Chi, oggi, compra regolarmente ancora dischi musicali? Pochi... un po' per i prezzi che alcuni di questi hanno assunto (a dir poco spaventosi) un po' perché è più comodo scaricarseli a casa o, al limite (perché è una situazione strana), comprarli in digitale! Io non ne ho mai comprati troppi nemmeno prima che a casa mia arrivasse l'uso del download però quei pochi che possiedo era stato bello ordinarli, ripulirli dalla polvere, sostituire le custodie che dopo poco tempo cadevano irrimediabilmente a pezzi, ecc... Che nostalgia.

Voi da che parte state? Da una bella collezione di CD legalmente acquistati e magari ben ordinati o dalla parte di una stessa collezione illegale anche se di più facile reperimento e forse pure anche organizzazione in un computer?

Saluti.

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia un commento...