Twilight a modo mio


Ultimi minuti prima del sonno profondo...


Vista l'uscita, ieri, della prima parte dell'ultimo capitolo di una lunga, più o meno, saga cinematografica e letteraria... prendiamo un respiro... non potevo non parlare appunto di Breaking Dawn. Celebre è ormai questa sconquassanta storia d'amore tra un vampiro, Edward Cullen, e una ragazza, (Isa)Bella Swan ma, non so... ne vogliamo parlare?

Parliamone! Ho letto, si lo ammetto, ho letto tutti e quattro i libri di questa saga, la Twilight Saga, e li ho trovati piacevoli. Non bellissimi, non sono libri che rileggeresti ma nel tempo libero tengono impegnati e sono scritti, secondo il mio modestissimo parere, abbastanza bene. La narrazione è scorrevole anche se ogni capitolo sembra quasi un episodio da serie televisiva viste le numerose brusche interruzioni. Ma non siamo qui per parlare dei libri giusto? No... siamo qui per parlare di come vedrei io questa storia... dunque, anzi no! Prima un monito: per tutti coloro che non avessero letto tutto Breaking Dawn e quindi non volessero rovinarsi il finale forse è il caso che non proseguano nella lettura! Detto questo possiamo cominciare ad analizzare questa storia vampiresca... anzi, solo il personaggio di Edward... (rido)... non verrà svelato nulla sul finale!
Lui è Edward Cullen, vampiro centenario (vecchiotto oramai per le bellezze quali la nostra protagonista), intrappolato nel corpo di un giovane ragazzo diciassettene. Già qui. Ok, ti hanno morto nell'era dei brufoli giusto? Com'é che non ce n'hai manco l'ombra sul tuo bel visino di marmo scolpito (definizione data da Bella al vampirotto... non mia)? Eh vabbé... Sai fare tante cose: sei superforte, intelligente (diciamo che hai avuto un bel po' di tempo per studiare visto che non hai bisogno di dormire), sai pure leggere nella mente. Riesci ad entrare in tutte le teste tranne in quella di quella (sorry per la ripetizione) beota d Bella. Io, fossi stato lui, avrei immediatamente pensato al silenzio mentale come ad una persona senza cervello... no, lui no! Lui trova interessante il fatto che lei, Isa (perché Bella è banale), sia mentalmente impenetrabile. Inizia così a farsi viaggi mentali tali da portarlo sulla cattiva strada: si innamora irrimediabilmente della povera sciagurata. Per fortuna il sentimento è reciproco altrimenti sarebbe stato difficile per la nostra eroina scacciare il pipistrello... ah, come? No, non si trasforma in un pipistrello? Accidenti! Però è superforte! Questa, a grandi linee è la loro linea di pensiero per quattro libri. Lei però non lo scaccia di certo anzi! Nel secondo è lui che se ne va e lei cerca in qualunque modo di ammazzarsi... pazza, si lo so. Lui, in fondo, era solo andato in vacanza in Brasile, chi non lo fa? E lei, per costringerlo a tornare è quasi annegata! "Edward non te ne puoi liberare ahimé" gli avrei detto da amico. Così, Eduardo è costretto a sposare la Isa di modo che poi possa, successivamente, trasformare pure lei in una vampira tramite il rito del cocktail di sangue umano (sostanzialmente se la deve bere). Succederanno duemila cose e finalmente, come nel trailer, si riusciranno a sposare ma le complicazione, si c'é riuscita di nuovo, arriveranno presto! La Isa aspetta una piccola, per modo di dire, e docile, di nuovo per modo di dire, creaturina. Mi piacerebbe proseguire nella storia ma gli spoiler sarebbero troppi... tuttavia posso dire una cosa, sempre da amico, e sempre ad Ed: "Ma Edward... dimmi un po', perché porca miseria ladra non le hai frantumato le clavicole e il cranio nel momento in cui hai capito che sarebbe finita male?" 
PS: la foto nel riquadro è la mia personale interpretazione della copertina di Twilight, giacca di pelle e mela scintillante. Grazie a mia sorella per essersi prestata allo shoting!

 Saluti!

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia un commento...